Non tutti i maiali sono teneri

Due anni fa in Australia è avvenuto un episodio singolare, che di tanto in tanto vale la pena rinarrare.

Una donna di 63 anni, dichiaratamente animalista, ospitò in casa sua un maiale.

Successe in effetti che l’animale le si presentò nei pressi della sua casa di campagna completamente malconcio e con un occhio gonfio, probabilmente malmenato dai padroni.

La signora, mossa da spirito zoofita lo ospitò in casa, gli diede le cure necessarie e lo fece mangiare, appena il maiale riacquisto le forze cominciò a diventare seriamente aggressivo.

Voleva sempre più cibo, prendeva a testate la porta della camera da letto in cui la donna si era segregata per la paura, quando lei tento di allontanarlo con la scopa l’animale con un morso netto la spezzò repentinamente.

Finalmente con l’aiuto del suo cane e dopo aver indossato stivali pesanti è riuscita a cacciarlo via con dei calci, immediato l’arrivo dei rangers che non poterono catturarlo perchè la loro gabbia era troppo piccolo per contenere quegli ottanta chili.

Quando finalmente il ranger apposito lo prese la donna volle assicurarsi che non sarebbe finito al macello e infatti da allora viene utilizzato soltanto per la riproduzione.

Bisogna stare attenti a chi facciamo entrare nelle nostre case!

Lascia un commento

 

Portale animali