L’ape muore sempre quando punge?

Imprecando contro un’ape che ci ha appena punti, l’unica consolazione sta nel fatto di sapere che tanto morirà e se lo sarà pure cercato lei.

Ma è vero che l’ape muore sempre dopo aver punto qualcuno?

La risposta è sia si che no.

Se la vittima designata da questo insetto è un mammifero o un uccello lei è fatalmente destinata a soccombere, in quanto questi sono dotati di una pelle molto elastica che immediatamente subito dopo la puntura, in un tempo impercettibile, si richiude inglobando con se il fatidico pungiglione.

Che rimanga o meno nella pelle questo viene inesorabilmente estratto via dall’ape che a questo punto, sprovvista del suo organo vitale muore.

L’eccezione o meglio l’altro lato della medaglia è che se lei dovesse pungere un altro insetto non morirebbe affatto perchè incontrerebbe una pelle tanto dura da non poter tirarle via il pungiglione che resterebbe saldamente ancorato e la terrebbe tranquillamente in vita, pronta a pungere qualcun’altro.

Le api quindi non sono nè eroiche nè i kamikaze degli animali, perchè più che un suicidio il loro pare essere uno sbaglio di vittima, una confusione letale, che di sicuro non giova nemmeno a noi, ma sono gli svantagi di essere un mammifero!

 

Lascia un commento

 

Portale animali